L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

febbraio
28
2002

"Tempi e qualità della giustizia" - XXVI Congresso ANM

Salerno 28 febbraio - 3 marzo 2002


congresso_2002.jpg

Il XXVI Congresso dell'Associazione nazionale magistrati rappresenta, per il contesto politico-istituzionale e temporale in cui si colloca, una preziosa occasione di confronto sui vari temi della giustizia e sullo "stato di salute" dell'associazionismo giudiziario.


La scelta dei temi congressuali - i tempi della giustizia e la qualità delle decisioni - mira ad introdurre una riflessione corale al centro della quale stanno, da un lato, i diritti fondamentali dei cittadini e le loro aspettative di giustizia, dall'altro il rispetto dell'autonomia e dell'indipendenza della magi-stratura, condizione indefettibile perché quei diritti e quelle aspettative ricevano effettiva tutela.


L'Anm ritiene che, se si vuole conferire effettività al principio costituzionale della ragionevole durata dei processi, occorre adottare incisivi e coerenti interventi normativi e organizzativi, riconsiderando il rapporto - di fatto oggi conflittuale - tra efficienze e garanzie.


Sotto altro profilo, l'Anm intende proporre una riflessione sui temi della qualità delle decisioni e sugli standard di professionalità richiesti da un sapere giuridico sempre più specialistico in un contesto normativo in continuo, rapido divenire.


Il Congresso è anche occasione di verifica della "tenuta" dell'associa-zionismo giudiziario e, segnatamente, della sua capacità di rappresentare le idealità e le istanze della magistratura e di custodire e difendere valori e principi fondanti della società civile consacrati nella Carta costituzionale.



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati