L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

febbraio
5
2004

"Giustizia più efficente e indipendenza dei cittadini" - XXVII Congresso ANM

Venezia 5 - 8 febbraio 2004


venezia_05_02_04a.jpg

La giustizia è lenta e inadeguata, bisogna riorganizzarla e darle le risorse necessarie. Ma invece di lavorare in questo senso si progettano riforme che condizionano l'indipendenza dei magistrati. Così si va contro la Costituzione, non si garantiscono i diritti dei cittadini, non si costruisce un Paese a livello europeo.


Intorno a questi temi si è articolato il Congresso di Venezia dell'Anm, aperto, alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, dal presidente dell'Anm Edmondo Bruti Liberati. Le relazioni dei gruppi associativi sono state svolte dai segretario, Antonello Ardituro, Claudio Castelli, Antonio Patrono, Fabio Roia e Armando Spataro.


Il prof. Gaetano Silvestri ha inquadrato la tematica dell'ordinamento giudiziario nel sistema costituzionale ed il Vicepresidente del Csm Virginio Rognoni ha ripercorso il ruolo svolto dal Consiglio con i pareri e le risoluzioni.


Le posizioni della magistratura si sono confrontate con quelle dell'avvocatura e delle sue organizzazioni (avv. Michelina Grillo, Oua; avv. Mario Papa, Aiga; avv. Ettore Randazzo, Camere penali). Non è mancato il contributo dei professori di diritto, dei rappresentanti delle altre magistrature, dei giudici di pace, dei dirigenti e del personale amministrativo della giustizia, dei sindacati confederali e delle associazioni di consumatori e della società civile.


Approfondito è stato il confronto con la politica: sono intervenuti il Ministro della Giustizia Roberto Castelli, il sottosegretario Michele Vietti e i responsabili giustizia dei partitit della maggioranza e dell'opposizione.


La sessione europea ha visto le relazioni di Antonio Vitorino, commissario alla giustizia e affri intreni, Mirelle Delmas-Marty, che ha coordinato il progetto di Corpus Juris, Carla Del Ponte, procuratore del Tribunale internazionale per l'ex-Jugoslavia, Diemut Theato, presidente della Commissione del Parlamento europeo per i controllo del bilancio.


Sull'efficienza del sistema giustizia si sono confrontati uno studioso dell'organizzazione, il prof. Stefano Zan, un avvocato e studioso del processo civile, il prof. Claudio Consolo, e due magistrati di grande esperienza come Luigi Scotti e Piero Luigi Vigna.



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati