L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

26 novembre 2014

Prescrizione: ANM a Renzi, riforma sia radicale

Stop al decorso dopo l'esercizio dell'azione penale e ampliare l'elenco dei reati imprescrittibili


Prescrizione_taglio2.jpg

L’ANM, in merito al tema della prescrizione di nuovo al centro del dibattito pubblico, evidenzia che da almeno dieci anni la magistratura denuncia gli effetti distorsivi dell’attuale disciplina della prescrizione, così come delineata nel 2005 con la legge “ex Cirielli”, e formula concrete proposte di modifica, in linea anche con le pressanti richieste che provengono dagli organismi europei soprattutto in materia di corruzione.
L’ANM prende atto che, a seguito della sentenza “Eternit”, anche la politica, come dimostrano le chiare dichiarazioni del Presidente del Consiglio, è finalmente consapevole dell’assoluta priorità di una riforma efficace. 
Ogni processo che si conclude con una dichiarazione di prescrizione è una sconfitta per tutti e lede il sentimento di giustizia della collettività e le aspettative delle vittime dei reati.
L’ANM è pronta a fornire al Governo e al Parlamento il proprio contributo per una riforma radicale che, inserita in un più ampio progetto di revisione del processo e del sistema delle impugnazioni, operi un equo contemperamento fra il diritto delle parti a una ragionevole durata del processo e l’interesse della collettività alla repressione dei reati.
Una riforma che tenga conto delle effettive finalità della prescrizione non potrà limitarsi a un mero allungamento dei termini attuali ma dovrà prevedere l’interruzione della prescrizione dopo l’esercizio dell’azione penale o, almeno, dopo la sentenza di primo grado, nonché l’ampliamento dell’elenco dei reati imprescrittibili alla luce delle mutate emergenze criminali e sociali.



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati