L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

25 settembre 2017

L’Associazione Nazionale Magistrati ricorda i giudici Antonino Saetta e Cesare Terranova

Il 25 settembre è una data che l’Anm dedica ai servitori dello Stato, a coloro che hanno perso la vita per difendere la democrazia e le istituzioni.


Saetta---Terranova-2.jpg

L’Associazione Nazionale Magistrati ricorda oggi il 29mo anniversario della morte del giudice Antonino Saetta, barbaramente ucciso insieme al figlio Stefano il 25 settembre del 1988, e il 38mo anniversario dell’assassinio del magistrato Cesare Terranova e del maresciallo Lenin Mancuso.Antonino Saetta è stato un grande magistrato, un uomo integro e di grandi qualità, che ha amato la giustizia e che ha pagato con la vita il rifiuto a piegarsi alle mafie. Il suo assassinio avvenne a distanza di neanche dieci anni da quel 25 settembre 1979, giorno in cui Cosa Nostra aveva ucciso un altro giudice, Cesare Terranova, e il maresciallo Mancuso. Di Terranova, l’Anm ricorda l’importanza della sua storia all’interno della magistratura, il coraggio che lo contraddistinse, il suo amore per la verità e l’apporto che diede al Parlamento, quando venne eletto deputato.
Proprio per questo, il 25 settembre è una data che l’Anm dedica ai servitori dello Stato, a coloro che hanno perso la vita per difendere la democrazia e le istituzioni.


 



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati