L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

6 giugno 2018

Bari, l'Anm si riunisce nelle tende del Palagiustizia: "Situazione surreale"

L'Associazione nazionale magistrati a Bari per portare solidarietà dopo lo sgombero di via Nazariantz: "Dal ministro grande sensibilità: qui la sua prima uscita pubblica"


anm-palazzo-giustizia-bari.jpg

"È stata la cronaca di uno sgombero annunciato, perché le segnalazioni erano state fatte negli anni ma tutto era stato sottovalutato e ora ci ritroviamo nelle tende, in una situazione surreale": non ha avuto altre parole, il presidente dell'Associazione nazionale magistrati, Francesco Minisci, che - insieme al segretario Alcide Maritati, ha presieduto una riunione 'accaldata' della giunta nazionale nelle tende davanti il Tribunale di via Nazariantz.
I membri dell'associazione si sono ritrovati - insieme ai vertici degli uffici del capoluogo - nella tensostruttura più grande, toccando con mano la situazione di disagio che si vive quotidianamente, soprattutto a causa delle temperature elevate.
I membri dell'esecutivo delle toghe sono arrivati a Bari "per portare solidarietà ai colleghi, al personale amministrativo, agli avvocati". "Solo l'alto senso delle istituzioni e di responsabilità dei magistrati baresi, degli avvocati e del personale sta permettendo di amministrare la giustizia, anche se con modalità mai viste". Minisci ha evidenziato come il problema vada risolto "subito", precisando di avere avuto un colloqui con il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, che giovedi 7 giugno sarà a Bari, "mostrando una grande sensibilità verso il problema, visto che qui farà la sua prima uscita pubblica".
Il guardasigilli incontrerà i vertici degli uffici giudiziari baresi e visiterà anche l'ex sede distaccata del tribunale di Modugno, che fino al 12 settembre potrà essere utilizzata per celebrare le udienze. Da Bari il presidente dell'Anm ha lanciato anche un allarme sull'intero sistema del l'edilizia giudiziaria italiana, "di cui la vicenda di Bari è solo la punta dell'iceberg".
"I nostri uffici sono mediamente insicuri - ha detto Minisci - in cui la percentuale degli incidenti è molto alta. Le strutture vanno messe quasi tutte in sicurezza e va garantita anche la sicurezza esterna". "Al ministro chiederemo di prendere in mano immediatamente la situazione di Bari e concentrare tutti gli uffici in un solo palazzo nonché di investire risorse per la sicurezza degli uffici giudiziari di tutto il territorio nazionale".




stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati