L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

22 giugno 2018

Intercettazioni: Minisci a Bonafede "Blocchi la riforma delle intercettazioni"

Il ministro: il provvedimento sarà bloccato


intercettazioni-documento-cdc-anm.jpg

ANSA - ROMA, 22 GIU - "Blocchi la riforma delle Intercettazioni che non raggiunge lo scopo di evitare la pubblicazione di intercettazioni sensibili ma creerà distorsioni e danni per le indagini e il diritto di difesa. Solo lei può intervenire per evitare ulteriori salti mortali organizzativi". Così il presidente dell'Anm, Francesco Minisci, si è rivolto al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, ad un convegno del Csm. Il provvedimento di riforma delle Intercettazioni "verrà senz'altro bloccato". Così il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che ha avviato "una valutazione delle risorse che sono state investite per la strumentazione che la legge rendeva necessaria", che verrà riutilizzata "perché non ci piace buttare soldi". "Il mio impegno prioritario è capire le linee della riscrittura del provvedimento e su questo avvierò in confronto già la prossima settimana con procure e avvocati". Così ha risposto all'Anm sulla misura che entrerebbe in vigore il 12 luglio.



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati