L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
18 settembre 2018

Legittima difesa, esame dei ddl nn. 5, 199, 234, 253, 392, 412, 563 e 652

Audizioni ANM

Audizioni ANM

Testo della trascrizione dell'audizione del Presidente dell'Anm, Francesco Minisci, in Commissione giustizia della Camera dei Deputati

Ringrazio la commissione per questo invito. È ormai prassi consolidata che il legislatore (sia al Senato che alla Camera) richieda il parere dell’Associazione nazionale magistrati. Abbiamo dato in passato il nostro contributo volentieri e continueremo a darlo volentieri.
Le valutazioni che la magistratura associata fa in ordine alle diverse proposte di modifica normativa o di riforma hanno natura esclusivamente e squisitamente tecnica. Non abbiamo alcuna posizione preconcetta. Le nostre sono valutazioni che tengono conto delle possibili ricadute che ogni nuovo istituto può avere sul sistema giudiziario." Valutazioni di chi si confronta con i fatti, valutazioni fatte da chi quelle norme poi deve applicarle. Del resto se il legislatore chiama ad offrire il proprio contributo come oggi è avvenuto, come è avvenuto nel passato e come avverrà nel futuro, la magistratura associata, singoli autorevoli magistrati, l’avvocatura, i rappresentanti della società civile, significa che il contributo di questi attori non solo è richiesto ma è apprezzato. E noi questo contributo tecnico teso al miglioramento del sistema lo abbiamo sempre dato e continueremo a darlo. È evidente che laddove le proposte di intervento presentino delle criticità abbiamo l’obbligo e il dovere di evidenziarle e di sottoporle al legislatore. E anche sulla legittima difesa il nostro approccio è questo: fornire un contributo tecnico.


Leggi la trascrizione dell'audizione


Vedi il video dell'audizione



Scarica l'allegato
Audizione legittima difesa Senato 18sett18 | pdf, 123 kb

stampa
Stampa