L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

22 febbraio 2019

Anm "no separazione carriere, si rischia grave danno"

Lo ha detto il presidente Francesco Minisci


minisci-22062018.jpg

"Il rischio di un pm sottoposto all'Esecutivo non possiamo e non dobbiamo correrlo, perche' in quel caso la tutela dei diritti e la difesa delle garanzie sarebbero fluttuanti, incerte e legate alle stagioni. La proposta di legge sulla separazione delle carriere, sulla quale siamo totalmente contrari, fa correre questo grave rischio ed e' un prezzo altissimo che non possiamo far pagare ai cittadini". Lo dichiara il presidente dell'Associazione nazionale magistrati Francesco Minisci, osservando che "la cultura della giurisdizione di giudice e pm va difesa da tutti perche' e' garanzia di tutela dei diritti di tutti". I problemi della giustizia "sono altri", afferma Minisci, e "vanno evitate le tentazioni di riformare la magistratura anziche' la giustizia, come purtroppo troppe volte e' stato fatto nel passato". Per questo, "confidiamo sul fatto - conclude il leader del sindacato delle toghe - che il Parlamento e il Governo abbiano a cuore i veri problemi del sistema giudiziario, non coltivando una proposta di legge che rischia di fare un grave danno alla giustizia e ai cittadini". (AGI)



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati