L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    
14 marzo 2019

Esame del disegno di legge n. 755 in materia di procedimento monitorio abbreviato

Audizioni ANM

Audizioni ANM

Audizione di Bianca Ferramosca e Paola D'Ovidio, componenti del Comitato Direttivo Centrale, in Commissione giustizia del Senato

Il disegno di legge in commento inserisce al libro sesto, titolo I del codice di procedura civile, dopo il capo I, il capo I-bis che disciplina il nuovo procedimento di ingiunzione semplificato prevendosi:



  • che, per crediti di somma di danaro, possa evitarsi il ricorso al giudice consentendo all’avvocato, munito di mandato professionale, di ingiungerne direttamente il pagamento al debitore del proprio cliente, su richiesta di quest’ultimo, con aggiunta di spese e competenze autoliquidate, nel termine di venti giorni, con l’espresso avvertimento che, nel medesimo termine, può essere fatta opposizione e che, in mancanza di opposizione, si procederà ad esecuzione forzata; 

  • che il controllo in ordine alla sussistenza dei presupposti di legge per l’emissione dell’ingiunzione diretta ( nella sostanza gli stessi che legittimano il ricorso monitorio al giudice) sia rimesso esclusivamente all’avvocato del creditore che ne risponde per dolo o colpa grave sia civilmente ( con il rimborso delle spese giudiziarie sostenute e dei danni subiti dal soggetto ingiunto erroneamente ) che disciplinarmente; [continua...]


Leggi il documento depositato dall'ANM in Commissione Giustizia del Senato



Scarica l'allegato
ANM su procedimento monitorio abbreviato Senato 14mar19 | pdf, 141 kb

stampa
Stampa