L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

17 luglio 2012

Il documento del Cdc del 16/07/12

Con riferimento alle notizie distampa apparse nei giorni scorsi, l'Anm ricorda che il tema dellacritica ai provvedimenti è materia seria e complessa, che deveessere oggetto di riflessione e di approfondita discussione, al dilà di polemiche contingenti, con riferimento a specifiche vicendegiudiziarie. Non è compito dell'Anm esprimere giudizi che possanoessere percepiti, magari anche in modo strumentale o distorto, comeinterferenza su indagini o processi in corso, poiché primo compitodell'Anm è la tutela dell'autonomia della giurisdizione, affinchétutti i procedimenti siano condotti con serenità eindipendenza.


Con riferimento alle notizie di
stampa apparse nei giorni scorsi, l'Anm ricorda che il tema della
critica ai provvedimenti è materia seria e complessa, che deve
essere oggetto di riflessione e di approfondita discussione, al di
là di polemiche contingenti, con riferimento a specifiche vicende
giudiziarie. Non è compito dell'Anm esprimere giudizi che possano
essere percepiti, magari anche in modo strumentale o distorto, come
interferenza su indagini o processi in corso, poiché primo compito
dell'Anm è la tutela dell'autonomia della giurisdizione, affinché
tutti i procedimenti siano condotti con serenità e
indipendenza.



La critica argomentata dei
provvedimenti giudiziari senza "zone franche" rappresenta uno
strumento che rafforza il corretto esercizio della giurisdizione ma
deve essere attenta, misurata e istituzionalmente consapevole.



Appartiene peraltro alla comune
cultura associativa accettare le critiche altrui, purché serie e
argomentate. La legittimazione della magistratura in una società
democratica si fonda non sul consenso, spesso effimero e legato a
fattori contingenti, ma sulla fiducia, che deriva
dall'autorevolezza, dalla professionalità, dall'esercizio
responsabile e culturalmente consapevole della giurisdizione.



L'agire dei magistrati deve essere,
in ogni contesto, connotato da sobrietà, riserbo e misura.



Su questi temi l'Anm ha sempre
discusso e la Giunta intende sollecitare una riflessione ulteriore,
dedicando ad essi una sezione del prossimo congresso e organizzando
momenti di riflessione e approfondimento pubblico.




stampa
Stampa

Cerca documenti per...

Data

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati