L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

28 ottobre 2019

Poniz: separazione carriere pericolosissima, ci opporremo in tutti i modi

Per il presidente dell'ANM, l'operazione indebolisce tutta la magistratura


toghe-tribunale.jpg

''Se l'agenda di governo è ferma ce n'è una che non è ferma affatto ma corre. Mi riferisco all'iniziativa parlamentare sulla legge costituzionale di separazione delle carriere calendarizzata a dicembre alla Camera. E' un'etichetta impropria. E' una legge di riscrittura del potere giudiziario declinato in una diversa dimensione, non più come potere dello Stato. Cancella questa fisionomia e disegna un potere giudiziario asimmetrico con un indebolimento pericolosissimo''.


A denunciarlo è il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, Luca Poniz, nel suo intervento in apertura dei lavori del Comitato Direttivo Centrale del 26 ottobre.


"La ratio - ha spiegato - sarebbe quella di fare guadagnare all'avvocatura una posizione paritaria non solo rispetto al pm ma anche rispetto al giudice. L'operazione indebolisce tutta la magistratura, e questo disegno - assicura il presidente dell'ANM - ci opporremo in tutte le forme possibili''.



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati