L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

14 novembre 2020

Emergenza Covid-19: l’Anm chiede di essere ascoltata


Giustizia

L’Associazione Nazionale Magistrati, espressione unitaria della Magistratura italiana, manifesta profonda preoccupazione per l’evoluzione dell’emergenza pandemica e per il suo devastante impatto anche sulla giurisdizione.

Rivendica il diritto-dovere di fornire il suo qualificato, e disinteressato, contributo di ordine tecnico, frutto dell’esperienza e dell’impegno quotidiano delle migliaia di magistrati suoi aderenti, sugli interventi legislativi adottati, in modo da consentire ogni più adeguato approfondimento in ordine alla loro portata, praticabilità ed effetti, nonché in ordine alla congruenza rispetto alle esigenze in gioco: assicurare la funzionalità del sistema giustizia e contenere al contempo il rischio di contagio.

L'ANM, evidenziando che l'emergenza ha purtroppo assunto una dimensione anche temporalmente estesa, sollecita discipline organiche e territorialmente omogenee, capaci di regolamentare questa fase con la consapevolezza della sua straordinaria complessità, che esige interventi sul processo, sull'organizzazione e sui mezzi, se si vuole che la funzione giurisdizionale, essenziale per la vita dei cittadini, sia assicurata senza trascurare la tutela dei beni primari della sicurezza e della salute di chi quotidianamente opera nei Palazzi di Giustizia.

L'ANM manifesta, pertanto, la propria disponibilità al dialogo con l'Avvocatura e le rappresentanze del personale amministrativoe chiede un urgente incontro con il Ministro della Giustizia.


Roma, 14 novembre 2020
Il Comitato Direttivo Centrale dell’ ‘A.N.M



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati