L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

16 settembre 2013

L'Anm sui social network

Da oggi l'Associazione nazionale magistrati approda sui social network. Facebook, Google Plus, Twitter, Youtube: le nuove frontiere della comunicazione, complementari e non alternative rispetto a quelle più tradizionali, ma non per questo meno necessarie. 

Da oggi l'Associazione nazionale magistrati approda sui social network. Facebook, Google Plus, Twitter, Youtube: le nuove frontiere della comunicazione, complementari e non alternative rispetto a quelle più tradizionali, ma non per questo meno necessarie. Crediamo che sia un’iniziativa indispensabile se vogliamo instaurare un confronto con tutti coloro che sono sul web, per comunicare quel che facciamo e, se possibile, migliorarlo.


Vogliamo utilizzare le moderne tecnologie per far conoscere il nostro lavoro e i nostri valori. Che poi sono quelli espressi dalla Costituzione, nei quali crediamo profondamente e che cerchiamo di realizzare nel nostro impegno quotidiano. Vogliamo il dialogo con tutti, un dialogo sereno, informato, lontano da polemiche, per rendere il nostro lavoro comprensibile a tutti e, perché no, criticabile da tutti. Informazioni più dirette e accessibili non possono che far bene, a noi e a coloro ai quali il nostro impegno è diretto. Seguiteci nel nostro cammino.


 



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati