L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

19 luglio 2021

L'ANM ricorda la strage di via D'Amelio


19-LUGLIO---BORSELLINO---ANM---v2-630x350.png

Ventinove anni fa il giudice Borsellino veniva barbaramente ucciso, insieme alla sua scorta, nell’attentato di via D’Amelio.
Quel gesto efferato non ha cancellato l’esempio di un uomo, di un servitore dello Stato che, con profonda passione e senza mai lasciarsi scoraggiare, ha continuato fino alla fine a lottare contro la mafia.
Il suo grande impegno, come quello di Giovanni Falcone, rimarrà un modello ineliminabile nel contrasto al crimine organizzato.
Paolo Borsellino e gli uomini e donne della sua scorta, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi e Claudio Traina, che hanno perso la vita nell’adempimento del dovere, resteranno per sempre testimonianza dei valori in cui crediamo.


Roma, 19 luglio 2021
La Giunta esecutiva centrale



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati