L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

12 maggio 2020

La G.E.C. sulla falsa notizia relativa alla posizione dell'ANM sull'età pensionabile dei magistrati

La nota a seguito dell'articolo uscito su "Il Dubbio"


toghe-magistrati-libri.jpg

“Siamo purtroppo abituati ad imbatterci in articoli tendenziosi e parziali che distorcono i fatti e diffondono convinzioni infondate spesso al solo fine di screditare la Magistratura. Abbiamo sempre evitato di rispondere agli attacchi che provengono da certa stampa, per non alimentare sterili polemiche. Abbiamo però deciso di rispondere all’articolo odierno de IL DUBBIO dal titolo ‘L’Anm plaude alla proroga dell’età pensionabile e dice sì alle elezioni virtuali’ perché riporta una notizia, quella che tutte le correnti dell’Anm sarebbero favorevoli all’innalzamento dell’età pensionabile a 72 anni a seguito dell’emergenza Codiv, falsa.

Il Comitato Direttivo Centrale dell’Anm del 9 maggio 2020, dopo aver stabilito la modalità telematica per le prossime elezioni, infatti, ha approvato all’unanimità un comunicato di segno radicalmente opposto nel quale è stato, ancora una volta, ribadito che la magistratura italiana è nettamente contraria ‘ad interventi di modifica della disciplina dell'età pensionabile dei magistrati operate in assenza di alcuna programmazione e della previsione del differimento degli effetti per un congruo periodo di tempo’. Nello stesso comunicato si è anche chiarito come l'attuale situazione di emergenza sanitaria non giustifichi simili interventi e come ciò interferisca con la gestione degli uffici giudiziari e determini effetti sull’indipendenza della magistratura, alimentando il sospetto che l’intervento normativo sia diretto a favorire o a sfavorire, volta a volta, singoli magistrati. A fronte di un ‘espressa e univoca presa di posizione in questi termini, chi ha scritto quel titolo e quell’articolo, escludendo che non sia in grado di rinvenire un documento pubblico dell’Associazione Nazionale Magistrati o di leggerlo comprendendone il chiaro significato, non può che avere intenzionalmente travisato i fatti”.

È quanto afferma la Giunta Esecutiva Centrale dell’Associazione Nazionale Magistrati



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati