L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

10 luglio 2017

Continueremo ostinatamente a coltivare il vizio della memoria

L'ANM sul danneggiamento della statua di Falcone a Palermo


statua-falcone-palermo.jpg

"Ancora oggi, dopo tanti anni dalla sua morte, la memoria di Giovanni Falcone fa paura. E lo dimostra quanto è accaduto oggi a Palermo". L’Associazione Nazionale Magistrati condanna duramente il gesto vandalico ai danni della statua del giudice Falcone.
"Noi - continua la nota dell’ANM - non dimentichiamo e continuiamo a tenere vivo il suo ricordo condannando con fermezza questi atti incivili che sono un oltraggio all'eredità che ci ha lasciato. Come sosteneva Giovanni Falcone: la cultura della legalità è la strada giusta per combattere le mafie, e noi proseguiremo su questo percorso. Non bisogna abbassare la guardia e il danneggiamento della statua lo dimostra. Continueremo ostinatamente - conclude la nota dell’Associazione Nazionale Magistrati - a coltivare il ‘vizio della memoria’".



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati