L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.

29 settembre 2018

Le scelte democratiche vanno rispettate da tutti

Il Presidente Minisci sull'elezione del Vicepresidente del CSM


Csm

(AGI) - "Ogni percorso che conduce ad una carica elettiva e' frutto di scelte democratiche che, in quanto tali, devono essere rispettate da tutti, specie da chi ricopre incarichi istituzionali". E' quanto dichiara il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, Francesco Minisci, che aggiunge: "In questi casi vanno messe da parte le diverse sensibilita' o le appartenenze, a maggior ragione se si tratta di una elezione che riguarda un organo di rilevanza costituzionale come il Csm. Ricercare motivazioni politiche nelle scelte democratiche operate o far assumere alle scelte ricadute sull'indipendenza della magistratura, tanto da fare collegamenti con la necessita' di riformare la giustizia, appare inopportuno". Inoltre, aggiunge Minisci, "crea confusione e rischia di incidere negativamente sull'operato e sulla legittimazione dell'organo di autogoverno, al quale auguro buon lavoro per l'inizio di questo suo delicato e impegnativo mandato che e' chiamato a svolgere per il corretto funzionamento del sistema giudiziario e nell'interesse dei cittadini".



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati