L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

4 dicembre 2014

Documento congiunto ANM-OUA

OUA e ANM convergono in una richiesta al Governo Renzi e al Ministro Orlando: prioritario investire sul personale e le strutture. Occorre riempire i vuoti di organico dei magistrati e assumere nuovi cancellieri. Si sblocchi il turn over, piano speciale per l'edilizia e l'innovazione tecnologica. Sul fronte delle risorse: tutto ciò che si genera con il contributo unificato deve essere investito per la modernizzazione della giustizia.


Giustizia.jpg

Oggi si sono incontrati a Roma la Giunta dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura e l’Associazione Nazionale Magistrati.
Alla fine della riunione, Oua e Anm hanno espresso una valutazione positiva sul confronto intrapreso. Un dialogo che deve proseguire per avviare un percorso di riforme condivise nell’interesse dei cittadini. Fissati alcuni punti di convergenza per modernizzare in modo efficace la giurisdizione: servono investimenti per personale e strutture, necessario rivedere la finalità e l’uso delle risorse che derivano dal contributo unificato e dal FUG.
Ecco alcune priorità per il Governo Renzi e per il ministro Orlando: si sblocchi il turn-over, si coprano i vuoti di organico della magistratura e si provveda ad assumere nuovi cancellieri, si avvii un piano straordinario per edilizia e l’innovazione telematica e tecnologica. Quanto alle risorse, sia destinato al settore giustizia quanto si ricava dall’attività giudiziaria. Altrimenti, tutte le riforme che metteremo in campo a livello procedurale rischiano di essere inutili, di rimanere “lettera morta”.


 



stampa
Stampa

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati