L'ANM è l'associazione cui aderisce circa il 90%
dei magistrati italiani. Tutela i valori costituzionali, l'indipendenza e l'autonomia della magistratura.
    

1 giugno 2010

Sull’iniziativa avvocatura penale contro i magistrati del Tribunale di Nola

L'Associazione nazionale magistrati esprime piena e convintasolidarietà ai magistrati del Tribunale di Nola e respinge confermezza l'incredibile protesta dell'avvocaturapenale. Stupisce come l''avvocatura non dimostri la dovutasensibilità a tali esigenze ed indica una protesta contro lamagistratura nolana, colpevole di celebrare troppe udienze, cioè dicompiere ogni sforzo per arrivare alla conclusione del processo intempi ragionevoli. 


Stiamo assistendo ormai da troppo tempo ad una progressiva
agonia della giustizia in Italia, di cui si lamenta ripetutamente e
da tutte le parti la lentezza e l'inefficienza. Tuttavia, a fronte
della necessità di adottare riforme organiche e volte ad affrontare
e risolvere le disfunzioni del sistema giudiziario, come richiesto
dall''Anm attraverso concrete ed analitiche proposte,
quotidianamente si verificano assurdi attacchi all''esercizio della
giurisdizione, sia da parte della politica che degli stessi
operatori del settore, che ne provocano l''ulteriore
delegittimazione.



Quasi come un paradosso, mentre il governo rappresenta
all'opinione pubblica, quale riforma urgente, l''approvazione di
una legge che determina l''estinzione del giudizio penale all'esito
del decorso di un lasso temporale, l'avvocatura penale indice uno
sciopero contro i magistrati del Tribunale di Nola che vengono
accusati di voler celebrare celermente i processi  con
imputati detenuti.



Non sembra inutile ricordare che presso il Tribunale di Nola
sono in corso importanti processi di criminalità organizzata con un
numero rilevante di imputati, trattandosi di circondario ove è
presente una densità criminale  tra le più significative del
territorio italiano. 



In tale contesto lo svolgimento in tempi rapidi dell'attività
dibattimentale nel rispetto delle regole processuali, proprio nei
procedimenti con detenuti che destano maggiore allarme sociale,
impone un impegno comune degli operatori nell'interesse della
collettività e degli stessi imputati.



Stupisce come l''avvocatura non dimostri la dovuta sensibilità a
tali esigenze ed indica una protesta contro la magistratura nolana,
colpevole di celebrare troppe udienze, cioè di compiere ogni sforzo
per arrivare alla conclusione del processo in tempi
ragionevoli.



L'Associazione nazionale magistrati esprime piena e convinta
solidarietà ai magistrati del Tribunale di Nola e respinge con
fermezza l'incredibile protesta dell'avvocatura penale.

                                                




stampa
Stampa

Cerca documenti per...

Data

ANM risponde

Le domande e le curiosità sul funzionamento e gli scopi dell'ANM

Poni la tua domanda


Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su notizie ed eventi dell'Associazione Nazionale Magistrati